21 | 08 | 2017

Congresso 2006

atti del convegno colore e conservazione 2006

3° Congresso Internazionale Colore e Conservazione

L’attenzione alle Superfici Pittoriche.
Materiali e Metodi per il Consolidamento, e Metodi Scientifici per Valutarne l’Efficacia

Milano, Museo della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”
10 – 11 novembre 2006

Il 3° Congresso Internazionale Colore e Conservazione organizzato dal Cesmar7, che si terrà a Milano il 10 e 11 Novembre 2006, è dedicato a L’Attenzione alle Superfici Pittoriche. Materiali e Metodi per il Consolidamento e Metodi Scientifici per Valutarne l’Efficacia.

Fino ad ora, né in ambito italiano né in quello internazionale, è mai stato definito questo importante aspetto della prassi operativa di restauro: quando si rende necessario applicare un materiale atto a ripristinare coesione e tenuta?

Molteplici aspetti contribuiscono alla complessità del tema del consolidamento della struttura materica dei dipinti mobili: ad esempio, la consapevolezza della sostanziale irreversibilità di un’operazione che rischia di modificare profondamente le caratteristiche originali della struttura dell’opera. La comunità scientifica del restauro e gli stessi restauratori non hanno ancora affrontato in modo completo ed esauriente le problematiche di questo argomento.

Difatti, non esistono contributi e lavori precedenti di riferimento, la bibliografia è molto scarsa e manca un sistema concordato che sappia orientare gli studi e le ricerche volte a stabilire quali materiali possano corrispondere alle esigenze di maggiore rispetto delle istanze materiche originali, di efficacia nel lungo periodo e di reversibilità anche parziale.

Per ottenere delle risposte scientificamente attendibili è necessario conoscere in modo approfondito tutte le dinamiche fisiche, meccaniche e chimiche che governano i processi di deterioramento delle strutture materiche dei dipinti. Inoltre è necessario conoscere le caratteristiche dei materiali attualmente impiegati e gli strumenti di indagine che possono fornire informazioni più utili ai fini della identificazione dei problemi di consolidamento e della loro soluzione.

Il Cesmar7 ha organizzato questo Congresso con il desiderio di lavorare ad un progetto che ponga “l’attenzione” al tema del consolidamento in modo integrato e approfondito.

Ai relatori è stato richiesto di presentare un bilancio dei loro studi e ricerche, con il chiaro intento di orientare le valutazioni sul comportamento di strutture non trattate e trattate con diverse classi di consolidanti. L’eterogeneità dei materiali originali e delle tecniche di esecuzione, le casistiche di degrado, la natura chimico-fisica dei prodotti consolidanti, l’interazione tra consolidante e struttura dell’opera, saranno le principali tematiche affrontate durante il congresso.

Il congresso sarà diviso in due sezioni, che affronteranno i singoli aspetti del problema. L’ampia sezione scientifica affronterà sia i diversi aspetti fisico-chimico-meccanici coinvolti nei processi di degrado, che gli strumenti di verifica e di indagine. Una seconda sezione sarà dedicata agli aspetti applicativi e alla presentazione di una serie di percorsi di ricerca e verifica sperimentale coordinati dal Cesmar7. La sezione poster è ricca di stimolanti esperienze condotte con diversi consolidanti e tipologie di campione.

Infine, la tavola rotonda, a cui parteciperanno i relatori e altre personalità, fra cui G. Bonsanti, M.Ciatti, V.R. Mehra, E.Weddigen, avrà il compito di descrivere un protocollo di ricerca coordinato e finalizzato ad una seria verifica scientifica dei diversi progetti da sviluppare in previsione del congresso Colore e Conservazione del 2008.

Programma

Venerdì 10 Novembre

Prima giornata
09.00 Registrazione iscritti
10.00 Benvenuto e apertura dei lavori. Relazioni introduttive.

Prima Sessione - Problemi generali
Chairman Marco Ciatti
10.20 Fenomeni di deterioramento su dipinti su tela: come costruire un approccio più meditato nei problemi di consolidamento
Matteo Rossi Doria, Restauratore privato, Roma. Membro Cesmar7
11.10 Analisi di modelli fisici e risultati nei processi di consolidamento
Stefan Michalski, CCI-ICCROM, Ottawa
12.00 Pausa pranzo

Seconda Sessione - La meccanica del dipinto
Chairman Ezio Buzzegoli
13.30 La reattività dei dipinti alle variazioni ambientali: la costruzione di un percorso di ricerca su strutture consolidate
Marion Mecklenburg, Smithsonian Institution, Washington
14.20 Per una nuova lettura del concetto di adesione e decoesione: aspetti fisico-chimici e meccanici
Alain Roche, INP-LARCROA, Paris
15.10 Coffee Break
15.30 Lo sviluppo di test meccanici nella valutazione dei trattamenti di consolidamento sui dipinti su tela: campioni rappresentativi possono produrre utili dati quantitativi?
Christina Young, Courtauld Institute, London

Terza Sessione - Strumenti e diagnosi
Chairman Stefano Volpin
16.20 Analisi degli strumenti di ricerca e di diagnosi scientifica
Contributi di esperti scientifici coordinati dal Cesmar7
17.30 Chiusura lavori


Sabato 11 Novembre

Seconda giornata
Quarta Sessione - Progetti e ricerche
Chairman Erminio Signorini
09.30 Presentazione dei progetti di ricerca dei gruppi di lavoro istituiti dal Cesmar7
Ezio Buzzegoli, Luisa Landi, Debora Minotti Opificio delle Pietre Dure, Firenze
Davide Riggiardi, Marco Cagna, Restauratori privati
10.40 Coffee Break
11.00 Lo sviluppo dei leganti volatili
Hans Michael Hangleiter, restauratore, Otzberg;
Leonie Saltzmann, studente, TU-München

Quinta Sessione - La chimica del dipinto
Chaiman Paolo Cremonesi
11.50 Valutazione a breve e lungo termine delle proprietà e delle interazioni di adesivi e consolidanti
Richard Wolbers, University of Delaware, Newark
12.40 Pausa pranzo
14.00 Sessione Poster
15.00 Tavola rotonda finale Chairman Giorgio Bonsanti
Interverranno M.Ciatti, V.R. Mehra, S.Michalski, M.Mecklenburg, A.Roche, P.Cremonesi, R.Wolbers, C. Young, S.Volpin, E.Weddigen.
17.30 Chiusura lavori