16 | 12 | 2017

Miscele binarie di solventi

Miscele binarie di solventi

Il semplice programma di calcolo di  miscele binarie di solventi (17) è una rielaborazione di un precedente foglio preparato da Paolo Cremonesi ed ora rielaborato da Raffaele Accoto.
Esso permette di costruire test di solubilità anche con solventi diversi da quelli già proposti in corsi di aggiornamento e testi noti; di avere a disposizione immediatamente i valori fd, fp, fh delle miscele volute; di immettere nell’elenco altri solventi preferiti, conoscendone i 3 parametri.

Qualora si intendesse eseguire calcoli di miscele più complesse, ternarie o altre, fermandoci al solo parametro fd, è possibile eseguire personalmente il solito calcolo:

fd 1° solvente x sua percentuale) + (fd 2° solvente x sua percentuale) + ......
100
es.: 45% di Etil Acetato (fd 51) + 55% Ligroina (fd 97) = 
(51 x 45)(97 x 55) =
100             100
( 51 x 0,45 ) + ( 97 x 0,55) = 
22,95 + 53,35 = fd della miscela 76,3.

I Solventi organici, nonostante la loro potenziale pericolosità, restano, al momento, strumenti insostituibili per la pulitura di opere policrome.
Le loro miscele e i Test di Solubilità permettono al restauratore di continuare ad utilizzare meglio tali prodotti.
Qui potrai trovare un supporto per definire quali solventi usare ed in quali proporzioni preparare le relative miscele  per ottenere specifici valori di Fd, Fp, Fh  Potrai scegliere di miscelare 17 differenti solventi, già precaricati, oppure utilizzarne degli altri aggiornando o modificando l'elenco dei solventi

Un solido è disciolto da un liquido molto simile, in polarità, al solido stesso. In altre parole le molecole all’interno del liquido e del solido dovrebbero avere tra loro, per produrre una soluzione, lo stesso tipo di attrazione che esiste tra le molecole (o atomi nei cristalli) del solido.